Call center in casa per truffare anziani

Nella sua abitazione aveva allestito un "call center", da dove contattava, avvalendosi di alcune telefoniste, le sue vittime, in genere pensionati, per farsi dare cospicue somme di denaro a scopo benefico. Avrebbe così raggirato migliaia di anziani fingendosi responsabile dell'Associazione dei diritti per gli anziani (A.d.a): prometteva progetti di assistenza, ma teneva i soldi per sé. Dopo numerose segnalazioni alla Squadra Mobile di Nuoro, il truffatore "seriale" è stato individuato e fermato: si tratta di un 49enne, residente a Castelsardo ma domiciliato a Sassari, con numerosi precedenti di questo tipo alle spalle. All'uomo, indagato dalla Procura di Nuoro e in attesa della decisioni del giudice, è stato notificato il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel capoluogo nuorese per tre anni, emesso dal Questore Massimo Colucci. Il 49enne è stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile in strada a Nuoro, dove si trovava, secondo gli investigatori, "con l'intento di truffare altre vittime". Nella perquisizione domiciliare, disposta dal Pm Ireno Satta, gli agenti rinvenuto e sequestrato migliaia di matrici di ricevute, consegnate ai malcapitati donatori, "per rendere maggiormente credibile la truffa".(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Cagliari Calcio
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Aritzo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...