Donna pestata a sangue,c/c per donazioni

Scatta la solidarietà intorno a Martina Murgese, la donna di 40 anni, originaria della Lombardia, pestata dal compagno la scorsa settimana nella loro abitazione di Macomer. Oggi le donne del Centro antiviolenza Onda Rosa del Marghine sono riuscite ad aprire un conto corrente per chi vorrà fare una donazione. Questo l'Iban: IT 38L0312717300000000002811. Il bonifico dovrà essere intestato al Centro antiviolenza Marghine con causale "donazione per Martina". La gara di solidarietà è scattata quando la donna, con un coraggio fuori dal comune, ha lanciato un appello attraverso l'ANSA dall'ospedale di Nuoro dove era ricoverata: "Aiutatemi a ricostruire la mia vita, non ho casa né parenti, né soldi per andare avanti. Voglio andare via da qui, ho paura". La sua storia e la sua foto col volto tumefatto e pieno di cicatrici ha commosso l'Italia, dopo aver fatto il giro dei media e dei social. Questa mattina Martina è stata trasferita alle cliniche universitarie di Sassari, dove sarà sottoposta a un intervento di ricostruzione maxillofacciale per le lesioni che le sono state procurate dal compagno al viso e alla testa. Successivamente, se lei vorrà, potrà essere presa in cura dal Centro antiviolenza coordinato da Luisanna Porcu, al suo fianco dal primo giorno in questa drammatica vicenda, in attesa di trovare una sistemazione adeguata. Resta piantonato in stato di arresto all'ospedale di Oristano, il compagno di Martina, Francesco Falchi, di 44 anni. L'uomo, accusato di tentato omicidio, era stato ricoverato subito dopo i fatti per problemi di salute. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Cagliari Calcio
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Aritzo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...