Ricattato sul web si toglie la vita

Era stato ricattato dopo aver pubblicato annunci sul web a sfondo sessuale da un sedicente ispettore della Polizia postale, e aveva anche pagato 5.000 euro di 'multa' ma, dopo che quest'ultimo gli aveva paventato possibili ripercussioni sulla sua vita lavorativa, si è tolto la vita. E' quanto emerso dall'indagine della Procura di Nuoro per truffe ed estorsioni sul web, che oggi ha portato a 16 arresti e quattro denunce nel nord Italia. Il suicidio è avvenuto quattro mesi fa. Erano stati i genitori della vittima a rivolgersi ai Carabinieri l'estate scorsa. I due anziani, disperati, volevano far luce sulle ragioni che hanno portato il giovane a togliersi la vita. Da qui è partita l'indagine della Procura di Nuoro per truffe ed estorsioni sul web. I militari, dopo la denuncia dei genitori, hanno dato inizio alle indagini e in pochi mesi sono riusciti a raccogliere una serie di elementi sui social forum della vittima, scoprendo che tutto è partito dopo che aveva pubblicato alcuni annunci nei siti di incontri.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Cagliari Calcio
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Aritzo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...